Campsirago Residenza 

chi siamo

Campsirago Residenza nasce nel 2008 come centro di ricerca e di produzione teatrale. Partendo dal teatro, ha ampliato il suo operare ad altre arti performative– performance site specific, teatro di figura, teatrodanza, musica per la scena - esplorando i linguaggi del contemporaneo e la relazione tra artista, spettatore e paesaggio.

Le compagnie stabilmente residenti sono ScarlattineTeatro, Pleiadi Art Productions, Riserva Canini, e Stradevarie. La residenza, con sede nel quattrocentesco Palazzo Gambassi di Campsirago, antico borgo sul Monte di Brianza, ospita inoltre compagnie nazionali e internazionali che qui creano le proprie opere.

La residenza organizza tre festival, tra cui Il Giardino delle Esperidi, tiene percorsi di formazione rivolti a professionisti e alle scuole e opera promuovendo le arti performative in forte dialogo con i suoi abitanti e il suo territorio. Campsirago progetta in una dimensione glocale, creando sinergie tra i soggetti e le istanze locali e i network nazionali e internazionali di artisti che si occupano di politiche culturali, residenze creative e produzioni teatrali. Queste interazioni prendono forma concreta nella realizzazione di spettacoli originali, festival e convegni. Campsirago sostiene le compagnie residenti attraverso l’accompagnamento nel processo creativo, il finanziamento, la distribuzione delle opere e seguendo tutte le fasi della produzione e della comunicazione.

Campsirago Residenza

Una residenza nel paesaggio

La residenza è immersa nella natura e ha sede a Palazzo Gambassi, struttura del XV secolo nella frazione Campsirago del Comune di Colle Brianza, in provincia di Lecco. Il palazzo ha oggi una foresteria con 20 posti letto, una cucina con sala da pranzo, una sala prove, due palchi all’aperto, di cui uno nella corte interna, un laboratorio, gli uffici, un magazzino tecnico e 3.450 mq di terreno con alberi da frutto e un orto comunitario.

Campsirago è un antico borgo rurale a 670 metri di altezza sulla dorsale del Monte San Genesio (attore del 300 d.c., divenuto per la chiesa protettore del teatro), abitato da 37 persone e circondato dai boschi di gelso e castagno. Il legame con la natura rappresenta un elemento imprescindibile della ricerca artistica in residenza ed è il cuore del festival delle Esperidi e di spettacoli di Teatro nel paesaggio prodotti dalla residenza.

La residenza ha inoltre una yurta in legno e cotone, dimora itinerante tradizionalmente usata dai nomadi nelle steppe dell'Asia centrale. Quella di Campsirago è la prima yurta-teatro costruita in Italia ed è a oggi una delle più grandi esistenti: con i suoi dieci metri di diametro può accogliere fino a 99 spettatori.

La disponibilità di tali spazi e la speciale ubicazione della sede consentono alla residenza di garantire una dimensione extraquotidiana fondamentale alla creazione artistica. I due suggestivi palchi sospesi sulla vallata, illuminata dalle stelle e dalla miriade di luci notturne della grande metropoli milanese, rendono unici gli spettacoli che qui vengono rappresentati.

La nostra storia

Campsirago è stato nei secoli un importante centro agricolo, purtroppo abbandonato dai suoi abitanti negli anni ‘50. Riscoperto dal movimento hippy prima e recuperato poi dalla Cooperativa Nuova Agricoltura è diventato sede di un’importante occupazione agricola che lo ha preservato e difeso da un progetto di speculazione edilizia. Nel 1990 un gruppo di artisti fondano Campsirago teatro e realizzano un festival teatrale che, in dieci anni, ha visto arrivare a Campsirago artisti, musicisti, teatranti da tutta Italia.

Dopo l’ultima edizione nel 2001 di Campsirago teatro, nel 2005 ScarlattineTeatro, raccogliendo questa importante eredità, decide di rimettere il borgo al centro di un nuovo festival teatrale, le Esperidi. L’intento del Festival è di riportare l’attenzione sulla relazione tra teatro, paesaggio e spettatore, e il borgo, ancora in parte diroccato, diventa il centro geografico di questa operazione.

Nel corso degli anni successivi si è consolidata la collaborazione tra la compagnia, il Comune di Colle Brianza e i suoi abitanti e da questo importante dialogo, insieme al prezioso sostegno di Fondazione Cariplo, nel 2008 è nata la Residenza teatrale. Nel 2009 è stato ristrutturato Palazzo Gambassi, che è diventato sede di Campsirago Residenza. A partire dal 2010, oltre a ScarlattineTeatro, la residenza ha cominciato a ospitare artisti e compagnie da tutta Europa, a produrre spettacoli e a fare rete con le altre residenze regionali e nazionali. Nel 2012 e nel 2014 sono stati pubblicati due bandi Cantiere Campsirago per la selezione di sette compagnie nazionali che hanno ricevuto un sostegno produttivo e tecnico. A partire da queste esperienze le compagnie stabili di Campsirago Residenza sono diventate quattro: a ScarlattineTeatro si sono aggiunte Riserva Canini, Stradevarie e Pleiadi Art Productions. Nel 2013 Campsirago Residenza è stata riconosciuta dal MIBACT come compagnia di produzione. Tra il 2013 e il 2016 Campsirago è stata protagonista di due grandi progetti internazionali: Meeting the Odyssey project e IETM pre-meeting 2015.

Residenza creativa

Campsirago: il territorio

Cantiere Campsirago è un incubatore di opere e di ricerca teatrale perché permette agli artisti di avere uno spazio che li ospita per un tempo lungo, libero e protetto. La residenza creativa si occupa di produzione multidisciplinare e ospita registi, drammaturghi, attori, danzatori, performer, land artist e tutte quelle figure che operano nel campo del teatro e della performing art. Campsirago vuole essere un luogo aperto, in cui confrontarsi e sperimentare nuove linee progettuali nella contaminazione tra diverse discipline. Campsirago è sempre disponibile a ricevere richieste di residenza artistica.

Nel corso di quindici anni di storia ha costruito un forte legame con i suoi spettatori anche grazie all’incontro con gli artisti ospitati che, presentando il proprio lavoro a partire dalla forma di studio e mostrando nell’attività laboratoriale il loro personale processo creativo, si sono costantemente confrontati con un pubblico non solo fruitore ma interlocutore attivo.

Attività di rete

Per Campsirago Residenza l’attività di networking è fondamentale poiché crede nell’importanza del confronto tra esperienze e nel lavoro in rete con altre residenze, compagnie, festival e operatori. Campsirago è tra i fondatori di ETRE e di Assitej Italia ed è socia di IETM, C.Re.S.Co e A.N.C.R.I.T. Alcuni tra i progetti più significativi della residenza sono nati grazie alla partecipazione a questi network che, attraverso incontri, istanze comuni, scambi di idee, unione delle competenze, sono un costante punto di rifermento della sua azione culturale.

Tra i progetti che Campsirago sta realizzando ci sono Youth and Popular Education, in collaborazione con Papillon Noir Théâtre di Caen e Kings Theatre di Portsmouth, che ha come obbiettivo la formazione di quindici giovani studenti di teatro italiani, francesi e inglesi, e The International Academy for Natural Arts, gruppo di scienziati e artisti provenienti da diversi paesi che nei prossimi anni sperimenteranno forme di ricerca e azione performativa in Italia, Olanda, Danimarca, Slovacchia.

Nell’ottobre 2018 nella riserva naturale di Torre Guaceto, Campsirago ha firmato un protocollo d’intesa dei festival di Teatro e Paesaggio insieme a Il Salento Racconta, Montagne Racconta e il Festival dei Tacchi.

Festival e produzioni

Il Giardino delle Esperidi Festival, organizzato prima da ScarlattineTeatro e dal 2008 da Campsirago Residenza, è un festival itinerante i cui spettacoli vanni in scena nei boschi, nei campi, nelle antiche cascine, nelle corti e nelle ville del Monte di Brianza, creando ogni volta un evento unico e irripetibile. Nel tempo il festival si è orientato verso la ricerca di un connubio sempre più forte tra Arte, nelle sue diverse forme, e Natura. Nell’arco di quattordici edizioni ha avuto oltre quarantamila spettatori, ha coinvolto dieci comuni, ha messo in scena oltre trecento repliche, di cui settanta prime nazionali, e ha portato in Italia quaranta compagnie internazionali. Campsirago Residenza ha prodotto espressamente per il festival trentadue spettacoli originali.

Inoltre la residenza organizza Campsirago ragazzi, rassegna teatrale dedicata all’infanzia e alle famiglie, Vimercate Ragazzi Festival, vetrina nazionale di teatro ragazzi, e Titire Campsirago, festival internazionale di teatro di figura.

Campsirago Residenza produce spettacoli site specific e di Teatro nel paesaggio, ambiti nei quali sono nate alcune delle progettualità internazionali più importanti. Campsirago crede inoltre nell’importanza di avvicinare anche i più piccoli all’arte e per questo ha sviluppato una particolare attenzione e ricerca alla primissima infanzia, con spettacoli rivolti ai piccolissimi da zero a tre anni. Produce e co-produce inoltre spettacoli di teatro di figura, teatrodanza e teatro d’impegno civile. Gli spettacoli prodotti da Campsirago Residenza vanno in scena con oltre 150 repliche l’anno nei festival e nei teatri italiani ed europei.

Formazione

Campsirago fa formazione continuativa per adulti e bambini presso Palazzo Gambassi, nella yurta e nelle scuole e biblioteche di Lombardia, Piemonte, Friuli e Toscana. Ospita workshop in collaborazione con organismi internazionali, organizza laboratori intensivi di formazione rivolti agli adolescenti nei quali il centro del processo di lavoro è il connubio tra natura, teatro e ambiente, e propone laboratori dedicati a professionisti. Campsirago Residenza si approccia al complesso ambito della formazione offrendo a giovani ed adulti un percorso multidisciplinare di gioco e studio attraverso le arti. L’intento, nell’affrontare percorsi di formazione, è quello di aiutare l’allievo a predisporsi alla propria creazione personale.

Scopri i nostri progetti di FORMAZIONE

Staff



Michele Losi
Direttore di struttura

Fulvia Crotti
Responsabile produzione e distribuzione

Giulia Castelnovo
Ufficio stampa e Comunicazione

Giovanna Piccinini
Responsabile amministrazione

Lorenza Brambilla
Direzione organizzativa

Attilia Sacchi
Amministrazione

Diego Dioguardi
Referente tecnico e di struttura

Elena Invernizzi
Grafica e web

Personale artistico



ScarlattineTeatro

Anna Fascendini
Giulietta Debernardi


Riserva Canini

Marco Ferro
Valeria Sacco


Stradevarie

Soledad Nicolazzi
Alessandra D'Aietti
Enrica Pizzicori
Alem Teklu
Dalia Padoa
Valentina Sarogni
Sara Molon


Pleiadi Art Productions

Mariasofia Alleva
Riccardo Calabrò
Marialuisa Bafunno
Stefania Coretti
Alberto Sansone
Michele Losi

Personale tecnico



Stefano Pirovano
Tecnico di scena

Andrea Violato
Tecnico di scena, Light designer

Network

BIS! Brianza in Scena
www.brianzainscena.it

Nasce da ScarlattineTeatro_Campsirago Residenza, Teatro Invito e Piccoli Idilli per creare un marchio geografico e di qualità artistico-culturale che riunisca il meglio dello spettacolo dal vivo in Brianza. Attraverso i Festival di riferimento, sa mettere a sistema più di 30 Comuni, in un grande cartellone di oltre 100 eventi, tra maggio e ottobre.

Etre
www.etreassociazione.it

È il network delle Residenze Teatrali Lombarde. Nata nel 2008 in seno al progetto Être promosso da Fondazione Cariplo, ad oggi comprende 20 Residenze e 28 compagnie residenti che articolano la loro attività su tutto il territorio della Lombardia. Attualmente Michele Losi ricopre la carica di vice-Presidente e di responsabile per i progetti internazionali.

Andrit
www.agisweb.it

L’Associazione Nazionale delle Compagnie e Residenze di Innovazione Teatrale (A.N.C.R.I.T.) valorizza e tutela le esperienze di Residenza multidisciplinare, risposte concrete alla necessità di presenze differenziate sul territorio di modalità operative e gestionali nel campo delle arti sceniche.

Assitej Italia
www.assitej-italia.it/

ASSITEJ è un’organizzazione mondiale che opera dal 1965 e riunisce teatri ed organizzazioni artistiche e culturali di oltre 75 Paesi che si dedicano professionalmente alla creazione e promozione del teatro per l’infanzia e la gioventù. Assitej Italia è la sezione italiana rinata all’inizio del 2014 per favorire formazione, incontro, confronto e nuove progettualità nazionali e internazionali.

IETM
www.ietm.org

IETM è il più grande network internazionale contemporaneo per le arti performative, nato per stimolare la qualità e sostenere lo sviluppo dell’arte performativa contemporanea in un contesto globale. Attualmente Michele Losi e Angelica Maran siedono nell’advisory board IETM come rappresentanti per l’Italia.

Meeting the Odyssey
www.meetingtheodyssey.eu

È un network internazionale, costituitosi grazie al lavoro di ScarlattineTeatro per realizzare il progetto Meeting the Odyssey. Comprende 14 realtà teatrali da 10 nazioni europee, oltre ad una realtà teatrale russa. Michele Losi ne ha la direzione artistica, Angelica Maran la direzione organizzativa, Andrea Violato la direzione tecnica.

Rassegna stampa

Come raggiungerci

Il modo più semplice di raggiungerci è in auto (o con una bella camminata tra i boschi di San Genesio): dalla strada provinciale Bergamo – Como deviate all'altezza di Olgiate Molgora in direzione Santa Maria Hoè e seguite sulla destra in direzione Campsirago / San Genesio. Attenzione ai tornanti!

Gli aeroporti più vicini sono quelli di Orio al Serio (BG) e Linate (Mi).
La stazione ferroviaria è quella di Olgiate – Calco – Brivio sulla direttrice Trenord Milano-Lecco.

Una volta arrivati a Campsirago, non sarà difficile trovarci. Proprio dal parcheggio all’inizio del borgo parte una stradina sterrata, con qualche passo in salita sarete lì.

Sostenitori


Provincia di Lecco, Comunità Montana del Lario Orientale e della valle di san Martino, Parco del Monte Barro, Ecomuseo del Distretto dei Monti e dei Laghi Briantei, Bosisio Parini, Brivio, Calco, Civate, Dervio, Ello, Galbiate, Missaglia, Oggiono, Olgiate Molgora, Olginate, Sirone.