PAESAGGIO CON PERFORMER 

notizie

torna alla lista

PAESAGGIO CON PERFORMER

Venerdì 30/11
img news
Partendo dalla propria esperienza artistica, la compagnia Pleiadi Art Productions propone a Campsirago Residenza un laboratorio residenziale di Teatro nel paesaggio che utilizza pratiche di allenamento all’ascolto, di percezione del proprio corpo nell’ambiente e di accrescimento della propria capacità di creazione a partire da un lavoro di improvvisazione in relazione con gli altri performer e con il paesaggio. In particolare il lavoro verte sull’ascoltare, sull’osservare, sull’agire in rapporto ai quattro elementi, con le piante, con gli animali e con il paesaggio, ricercando una collocazione del proprio fare teatrale in tale contesto extra-ordinario.

Le pratiche sono quelle derivanti dal Teatro delle Sorgenti, dallo yoga, dal training fisico individuale e di gruppo, dal Teatro Natura e dalla costruzione di maschere e puppets con elementi naturali. Centrale sarà quindi l’acquisizione della consapevolezza di come il corpo e la natura, insieme, possano essere fonte di conoscenza, memoria ed espressione, e possano sviluppare la creazione di esperienze poetiche basate sul linguaggio sensoriale e sulla creatività individuale.

Il laboratorio "
Paesaggio con performer" si rivolge a tutti coloro desiderano sperimentare questo tipo
di pratica e di linguaggio artistico, a chi sta studiando nel campo del Teatro, della Performance, della Danza e della Musica, a chi è disposto a mettersi in gioco anche nel silenzio e nell’ascolto, nell’interazione con spazi naturali e nella relazione con gli elementi della Natura.

FORMATORI:

Michele Losi è direttore artistico di Campsirago Residenza e di Pleiadi Art Productions. È tra i fondatori ed è Presidente di ScarlattineProgetti, soggetto riconosciuto da MIBACT, Regione Lombardia e Fondazione Cariplo. Ha ideato e ha curato la direzione artistica del progetto internazionale Meeting the Odyssey e ha coordinato e condotto laboratori teatrali in Kosovo, Zimbawe, Serbia, Lampedusa, Leros e Lesvos (Grecia). Nell’ambito dell’organizzazione di Festival è stato direttore artistico di IKOS Festival (Brescia, 2007), di EON Meeting (Brescia, 2007), di Libri in Scena (Lecco 2008-2013) ed è direttore artistico de Il Giardino delle Esperidi Festival dal 2005. Dal 2010 ha selezionato gli spettacoli del Festival Luoghi Comuni, il festival delle Residenze Teatrali della Lombardia. È stato presidente e fondatore di ETRE, l’Associazione delle Residenze Teatrali della Lombardia, per la quale fino al 2015 ha occupato la carica di vicepresidente con delega sui progetti internazionali. Dal 2011 al 2015 è stato rappresentante italiano del Board IETM (International Network for Contemporary Performing Arts). A partire dal 2009 ha coordinato numerose tournée internazionali in collaborazione con altre compagnie teatrali tra cui Factory Compagnia Transadriatica, Principio Attivo Teatro, Dionisi Compagnia Teatrale, Sanpapié, Animanera, Aia Taumastica, Piccola Compagnia Dammacco, Riserva Canini. Sostiene il lavoro di giovani artisti italiani e internazionali, che coinvolge nelle produzioni e che aiuta nella definizione di strategie di produzione e circuitazione.
È stato regista di progetti site specific di Teatro nel paesaggio e di performing art, tra cui “Oltre il Muro” (2002), Scirocco ballata di viaggio (2004), In-boscati#1-#2-#3-#4 (2011--2014), Instant Berlin (2014), Sbarchi_un’Odissea (2015), Instant Leros (2016), Il Professore e la Sirena (2017), Performing Frida (2018) al MUDEC di Milano. Ha diretto spettacoli e performance site specific a Berlino, Helsinki, Montpellier, Bratislava ed in altre importanti città europee.

Sara Vilardo é una performer/theatre-maker ed insegnante di yoga, che vive tra Bruxelles, l'Italia e la Danimarca. Si è laureata presso l’Università degli Studi di Milano e nel 2010 ha conseguito un Diploma di Master post-laurea in "APT – Advanced Performance Training" (Posthogeschool voor Podiumkunsten vzw) a Bruxelles. Ha studiato con grandi maestri, tra cui Mamadou Dioume (attore Peter Brook) Jurij Alschitz, Mum & Gipsy,Nicole Kerbergher, Franca Ferrari.
Ha collaborato con diversi artisti a livello internazionale ed é autrice di suoi spettacoli. Nel corso degli anni si è specializzata nello svolgimento di progetti di teatro nel paesaggio, site specific ed interattivi, collaborando con diverse compagnie, tra cui Wunderland (DK), Lis Lab Performing Art (IT), Sisters Hope (DK), Cie Willy Dorner (A) Pleiadi Art Production (IT), Vereningde Planeten (BE), Lundhal &Seithl (S). Nel 2017 ho ottenuto il Master in Performance teatrali e cultura visiva presso il Museo Reina Sofia in collaborazione con l'Università di Castilla La Mancha di Madrid. Crede nell'arte come un atto poetico politico che ha l'ambizione di muovere la coscienza e diffondere bellezza nel mondo.

David Zuazola, nato a Santiago del Cile, è attore, drammaturgo, musicista e puppeteer. Dopo gli studi in comunicazione audiovisiva presso l’UNIACC (Santiago de Chile), si è spostato a Barcellona dove ha studiato teatro presso “La Casona”, approfondendo l’arte dei puppets, e dove è stato chiamato dalla Compagnia di Jordi Bertran come primo attore e musicista. Dopo anni di tournée, si è trasferito a Madrid per continuare i suoi studi teatrali presso la CUARTA PARED School, sviluppando un metodo di lavoro molto personale applicato agli spettacoli per puppets. Attraverso un metodo basato sulla trasformazione di diversi materiali di riciclo, ha creato lo spettacolo “Dirty Wing”, con il quale è stato invitato come rappresentate di Spagna e Cile e in numerosi festival in tutto il mondo, e ha vinto numerosi premi di teatro di figura in Polonia, Macedonia e Montenegro.
In seguito a questo successo internazionale David si è spostato in Italia dove ha creato con Campsirago Residenza gli spettacoli “Cupido es una broma” e “Arianna e Teseo”. Attualmente David è in tournée mondiale con lo spettacolo “The Game of Time”, sua ultima creazione, vincitore di importanti premi internazionali, tra cui il Best Expression with Puppets e il Best Teaching all’International Puppet Festival Warsaw (Polonia), il Premio per la Miglior regia, il Premio per la Miglior idea originale e il Premio Speciale della Critica al LUTFEST 19 di Sarajevo, il Premio per il Miglior Spettacolo Internazionale all’International Puppet Festival Bèkèscsaba (Ungheria), il Premio per il Miglior spettacolo di teatro e il Premio per il Miglior Lavoro Creativo all’International Theatre Festival Of Kotor (Montenegro), il Premio Speciale UNIMA Ucraine al Puppet Up Festival di Kiev e il Best Solist Performance al Belaya Vezha International Theatre Festival di Brest (Bielorussia).



Il laboratorio ha inizio alle 15.00 di venerdì 30 novembre e termina alle 18.00 di domenica 2 dicembre. Si consiglia di arrivare entro le 13.00 di venerdì 30 novembre.

ALLOGGIO: Palazzo Gambassi e appartamento Karibuni-Vecchia Quercia sono raggiungibili in macchina (Colle Brianza, frazione Campsirago, via San Bernardo 2) e sono dotati di seibagni, cucina, sala prove, quattro stanze da letto da 5posti e una stanza da 3 posti, spazi all’aperto di lavoro.

Ai partecipanti è richiesto di portare materali per scrivere, vestiti caldi e impermeabili per lavorare all’aperto, indumenti comodi per lavorare in sala.

COSTO: 250 € vitto e alloggio incluso presso la residenza teatrale di Campsirago.

INFO: 039 92 76 070 | info@campsiragoresidenza.it

MODALITA’ di PAGAMENTO
Si richiede un acconto di 100 euro al momento dell’iscrizione ed il saldo il giorno dell’arrivo in residenza, il giorno 30 novembre.

Laboratorio per un massimo di 20 partecipanti.