BANDO OPEN // CREAZIONE [URBANA] CONTEMPORANEA 2020

By 5 Novembre 2019 notizie

Quest’anno anche Il Giardino delle Esperidi Festival | Campsirago Residenza sostiene e promuove il bando OPEN /// CREAZIONE [URBANA] CONTEMPORANEA, rivolto ad artisti italiani e stranieri (singoli, compagnie o collettivi) che operano nell’ambito della creazione per lo spazio pubblico a livello nazionale ed internazionale.

OPEN /// CREAZIONE CONTEMPORANEA nasce nel 2012 all’interno di Pergine Festival come spazio di supporto a creazioni interdisciplinari incentrate sull’interazione, la partecipazione, l’utilizzo di spazi e format innovativi, e la trasformazione dello spazio urbano, sostenendo e presentando all’interno del Festival circa 40 progetti tra creazioni ad hoc e ospitalità. Nel 2019 si trasforma in OPEN /// CREAZIONE [URBANA] CONTEMPORANEA, primo network italiano ad offrire un supporto produttivo e distributivo per la creazione nello spazio pubblico, mettendo in rete diverse realtà italiane che, come Pergine Festival, operano in questa direzione: Zona K (Milano), Indisciplinarte (Terni), In\Visible Cities – Contaminazioni digitali (Gorizia e Friuli Venezia Giulia). Per questa 9° edizione aderiscono al network anche Il Giardino delle Esperidi Festival e il Festival Periferico (Modena).

Il bando è aperto ad artisti nazionali e internazionali, la cui ricerca si concentri sullo spazio pubblico e mira a sostenere:
– creazioni interdisciplinari (performance, teatro, danza, nuove tecnologie, musica, camminate, giochi urbani, esplorazioni, installazioni, etc.) che riescano a reinventare/immaginare/ esplorare lo spazio pubblico, trasformando temporaneamente i luoghi e le traiettorie relazionali che li percorrono;
– progetti o format partecipativi che coinvolgono lo spazio pubblico, la popolazione locale e/o specifici gruppi sociali.

Il bando prevede due sezioni: NUOVA PRODUZIONE e OSPITALITÀ

NUOVA PRODUZIONE
Il sostegno alla nuova produzione, inedita e originale prevede:
– un finanziamento di 9.500 € complessivi (al lordo di trattenute fiscali e previdenziali e onnicomprensivo di cachet/repliche, costi di produzione, necessità tecniche specifiche, eventuali traduzioni e viaggi);
– un percorso di accompagnamento seguito dai diversi partner per lo sviluppo e la promozione del progetto tra aprile 2020 e maggio 2021;
– un meeting di inizio progetto di 4/5 giorni in Umbria assieme ai partner ad aprile 2020, a cura di Indisciplinarte (Terni)/ La Mama international all’interno del progetto C.U.R.A. Centro Umbro Residenze Artistiche, per approfondire il progetto e pianificarne lo sviluppo produttivo per ogni singolo territorio;
– la partecipazione ad una tavola rotonda pubblica sui temi della creazione per lo spazio pubblico e ad una serie di incontri di ricerca con gli esperti invitati, in base alla natura del progetto, durante il Periferico Festival a cura di Collettivo Amigdala (indicativamente il 2° weekend di maggio), con copertura costi viaggio e ospitalità;
– copertura dei costi di alloggio (da 5 a 14 giorni) per il riadattamento del progetto prima di ogni presentazione pubblica, da concordare con i diversi partners in base alle necessità del progetto;
– un supporto logistico (richiesta permessi, contatti sul territorio), una tecnica di base (da concordare con ogni singola organizzazione ospitante) e, previa verifica ed accordi, personale tecnico per allestimenti e montaggi – da concordare con i singoli partners;

– la presentazione di un primo studio in Friuli Venezia Giulia al Festival Contaminazioni digitali tra il 4 e 14 giugno 2020;
– la presentazione di un’anteprima a Campsirago a Il Giardino delle Esperidi Festival tra il 18 e il 28 giugno 2020;
– il debutto del progetto all’interno della programmazione di Pergine Festival indicativamente nel 2° weekend di luglio 2020;
– la presentazione del progetto a Milano tra settembre 2020 e maggio 2021 all’interno della programmazione di Zona K.

OSPITALITÀ
Il sostegno all’ospitalità prevede:
– un finanziamento di 7.500 € complessivi (al lordo di trattenute fiscali e previdenziali e onnicomprensivo di cachet, necessità tecniche specifiche, eventuali traduzioni, trasporti e viaggi) per la presentazione di una o più repliche del progetto nei programmi di 5 delle realtà partner:
– Periferico Festival (seconda settimana di maggio 2020) o Verso Sera (giugno-luglio 2020);
– Il Giardino delle Esperidi Festival (tra il 18 e 28 giugno);
– In\Visible Cities o Contaminazioni digitali (fine giugno-inizio luglio 2020);
– Pergine Festival (prima metà di luglio 2020);
– Zona K (settembre 2020 – maggio 2021).

– copertura dei costi di alloggio (camere doppie) per 3 – 5 notti (da concordare in base alle esigenze di progetto);
– un supporto logistico (richiesta permessi, contatti sul territorio), una tecnica di base (da concordare con ogni singola organizzazione ospitante) e, previa verifica ed accordi, personale tecnico per allestimenti e montaggi – da concordare con i singoli partner.

VALUTAZIONE DEI PROGETTI
I progetti saranno selezionati e valutati da una commissione artistica formata da:
– Alessandro Cattunar (In\visible Cities – Contaminazioni Digitali, Friuli Venezia Giulia);
– Carla Esperanza Tommasini (Pergine Festival, Pergine – TN);
– Chiara Organtini (Indisciplinarte, Terni);
– Federica Rocchi (Periferico Festival, Modena)
– Lisa Gilardino (curatrice e manager delle arti performative);
– Michele Losi (Campsirago Residenza/ Il Giardino delle Esperidi Festival – Lecco)
– Valentina Kastlunger e Valentina Picariello (Zona K – Milano).

 

Bando completo e domanda di partecipazione sul sito perginefestival.it

Scadenza: mezzogiorno del 12 dicembre 2019.