home  |  compagnie  |  ScarlattineTeatro  |  24583 piccole inquietanti meraviglie

dai 6 anni

50 minuti

teatro ragazzi

debutto: 2011

Pasquale è un bambino come tanti. A suo modo inquietante, come tutti possono apparire agli occhi altrui se ritenuti strani o semplicemente diversi. Pasquale nasce, cresce. Conosce mamma e papà, amici, tutti nel mondo e col proprio mondo. La filastrocca, la poesia e la rima infantile sono la voce delle loro storie.
Insignito al Lalka Tez Czlowiek Festival 2012 (Varsavia, P) dell’Honorary Diploma dalla giuria Puppeteers Center POLUNIMA (Unione Internazionale delle Marionette – Polonia), 24583 piccole inquietanti meraviglie è una partitura di physical theatre per tre attori e venti palloncini, in cui i dialoghi si alternano a coreografie, video, narrazione, canti. Nasce da un immaginario composito e di grande intensità, che accoglie e restituisce in forma nuova racconti e visioni di Tim Burton, Roald Dahl, Cesare Viviani. La vocazione infantile, forte e tuttavia speciale sin dalle fonti di ispirazione, fa di 24583 uno spettacolo tout-public, che si snoda tra atmosfere dark e l’onirico più tenero e rarefatto.
Una delle più originali ed emozionanti creazioni viste a Vimercate è stata senz’altro l’ultima produzione della compagnia lombarda ScarlattineTeatro.
Mario Bianchi, “Eolo” – Rivista Online
Pasquale è una delle tante meraviglie che popolano il mondo, inquietanti, ma pur sempre meraviglie.Nello spettacolo il nostro è un piccolo tenerissimo pallone con caratteristiche sue proprie in un mondo che di caratteristiche non ne ha alcuna. Tutto giocato in rima da tre efficacissimi attori, 24583 piccole inquietanti meraviglie risulta essere un tenero e divertito omaggio alla diversità, sorretto da un ritmo di grande e raffinata teatralità…
Mario Bianchi, Hystrio aprile 2011.

di e con Giulietta Debernardi, Anna Fascendini, Marco Mazza, regia Anna Fascendini, collaborazione drammaturgica Michele Losi, Barbara Pizzo, supervisione dei testi Barbara Pizzo, musiche Adalberto Ferrari, Andrea Ferrari, coreografie di Marta Bevilaqua di Arearea e Janet Smith di Scottish Dance Theatre, disegno luci Andrea Violato, scenografia Francesco Panzeri, consulenza artistica Riserva Canini, film d’animazione Stefania Gallo, Marco Martis, costumi Agnese Bocchi, Lorella Bellelli, video Alberto Momo, da un’idea di Michele Losi, produzione ScarlattineTeatro, Campsirago Residenza

Rassegna stampa
  • Previous ProjectMicromignon