Seminari di alta formazione di Teatro nel paesaggio

By 12 Gennaio 2023 Gennaio 25th, 2023 formazione

Sono aperte le iscrizioni ai nostri nuovi seminari residenziali di teatro nel paesaggio inverno, primavera, estate, autunno e ancora… Un percorso di alta formazione di più incontri nelle quattro stagioni rivolto ad attorǝ, danzatorǝ, performer, musicistǝ, persone interessate ad approfondire la dimensione naturale della percezione e dell’invenzione artistica.

Il corso sarà un’esperienza volta ad apprendere quelle tecniche necessarie a chi si voglia cimentare in un processo creativo in mezzo alla natura, superando la quarta parete, verso una dimensione più autentica del reale e del performativo. Quattro incontri di quattro giornate ciascuno, legati al fluire delle stagioni e agli elementi della natura. Un’esperienza immersiva a Campsirago (Colle Brianza), accompagnata da artisti che dal 2001 realizzano cammini e opere nel paesaggio. Il gruppo di formatori sarà coordinato da Michele Losi, direttore artistico di Campsirago Residenza.

Il primo seminario si tiene dal 23 al 26 febbraio.

Ecco tutte le date del 2023:
inverno 23-26 febbraio
primavera 27-30 aprile
estate 6-9 luglio
autunno 12-15 ottobre

NATURALE
Per incontrare la natura è necessario risvegliarla in noi. Gli antichi vedevano ninfe e sileni presso le fonti montane e nei boschi perché erano in contatto con l’umano naturale in loro. I monaci Yamabushi, sul monte Hikosan in Giappone, incontrano ancora oggi i sacri KAMI naturali per mezzo di pratiche fisiche ed ascetiche, nel silenzio e nel cammino.

PRATICA
Dedicandoci, possiamo riaprire i nostri sensi, tornare nella presenza e nella creatività che nasce dall’ascolto. Siamo nati per attraversare paesaggi meravigliosi, meditare nel silenzio vivo di un bosco, per danzare i dolori, le gioie e ciò che ci unisce alla Natura, scambiarci le esperienze profonde con racconti belli
e significativi, per trovare ed esprimere una personale via di canto, unica e irripetibile, a lasciare traccia nel paesaggio del nostro passaggio sulla terra (lo spirito delle parole che rimangono).

TRAINING
Partendo da pratiche di allenamento in natura, da azioni performative, contemplative e formative, da vie di pellegrinaggio che si sviluppano a stretto contatto con i luoghi naturali, svilupperemo l’attenzione percettiva e il sostare sensibile nei luoghi; lavoreremo sul ritmo del corpo, sul movimento nella relazione con gli spazi viventi e naturali. Nella relazione con i cinque elementi attraverseremo pratiche rituali che amplificheranno le nostre capacità di ascolto e la capacità creativa e autorale come esseri viventi e artisti.

PERCEZIONE
Aprire canali percettivi accende la presenza, il senso del mistero e la meraviglia in chi agisce teatralmente, in chi assiste all’azione performativa e in chi partecipa ai percorsi formativi residenziali. Uscendo dagli spazi urbani e dai teatri convenzionali per immergersi nella natura si rintraccia il legame di parentela caro alla tradizione giapponese e alla nostra tradizione pre-cristiana, tra essere umano e natura e si confronta con la vitalità delle nostre radici culturali.

AUTORIALITà
Cura dello spazio ed elementi di regia e di drammaturgia del paesaggio nella creazione dello spettacolo itinerante saranno il cuore pulsante della ricerca della propria personale Via di canto, al centro del percorso inverno, primavera, estate, autunno e ancora…