compagnie  |  ScarlattineTeatro  |  Buio
primissima infanzia
0 – 36 mesi
35 minuti
+ il tempo dell’esplorazione
DEBUTTO
marzo 2016

Un percorso sensoriale ed emotivo dalla luce al buio, all’inverso rispetto al vissuto dei piccolissimi, dal caldo del ventre materno alle luci del mondo. Un rito in cui i bambini possano divenire parte di un viaggio di scoperta e conoscenza.

In una culla di luce le attrici, due vestali contemporanee, accolgono i piccoli spettatori coinvolgendoli in un’interazione spaziale senza separazione tra spazio scenico e pubblico.
Riti materni, nenie, ricordi di infanzia e azioni quotidiane riconoscibili dai piccolissimi si intrecciano a giochi di relazione con la luce, ora calda, ora fredda,in un ritmo ciclico che parte dal buio e torna al buio. La partitura richiama i gesti spontanei dei bambini osservati nel percorso di ricerca. Sono loro il vero spettacolo, protagonisti e osservatori dei suoni e dei movimenti che compongono la performance. Ed è così che candele, lampadine, luci e torce escono dall’ordinario e aprono a un immaginario da vivere insieme.

Dopo aver indagato alcuni materiali con i piccolissimi come le piume (Lunatica), il sale grosso (Sisale), le catene (Scatenati) e le stoviglie (Miloemaya), ScarlattineTeatro ha condotto un progetto di ricerca su un materiale più complesso, una materia che non ha tangibilità: il buio.

di e con Anna Fascendini, Giulietta DeBernardi, regia Anna Fascendini, consulenza scientifica Sabrina Rossi, esperta in Didattica della Fisica, in collaborazione con Amphithéâtre Pont-de-Claix (Grenoble, Francia); teatroescuola di ERT Friuli Venezia Giulia, con il sostegno di Next 2015 Regione Lombardia
  • Previous ProjectCartacanta

  • Next ProjectMiloemaya