ScarlattineTeatro  |  Hamlet private
adulti
/epsperienza individuale
/performing art e ricerca
40 minuti
DEBUTTO
2014

Le domande di Amleto sono anche le nostre domande. Il suo esitare è il nostro esitare.
Un Amleto confidenziale, vicino, che abbandona il contesto teatrale tradizionale e accoglie un singolo spettatore nell’intimità di un caffè, un giardino o un foyer di teatro.
Un’esperienza privata ed esclusiva che parla all’Amleto che sta dentro di noi attraverso il sistema delle carte Talmeh.
Solo alla fine verrà rivelata la storia di Amleto, che nascerà dalle carte scelte dallo spettatore durante la performance. Lo spettatore si ritrova così a riscoprire Amleto, uomo contemporaneo e abisso di interrogativi.

«Mi sono seduto accalorato e fremente… pochi istanti e tutto si è calmato. La visione delle carte che parlavano a me, alla mia anima… incredibilmente sincere, visionarie quanto reali. Hanno raccontato una storia, la mia storia. C’ero io in quelle carte e la tragedia di Amleto si è consumata, pensando a cosa ero io, a cosa sono, a cosa sarò…»
R.R. uno spettatore, dai quaderni dello spettacolo

di ScarlattineTeatro, Gnab Collective, produzione Campsirago Residenza, performer Anna Fascendini, Giulietta Debernardi, script e direzione Martina Marti, consulenza artistica Michele Losi, visual design e fotografia Erno Raitanen, con il sostegno di Kone Foundation, Arts Council of Finland, Swedish Cultural Foundation in Finland, Performance Center Eskus, City of Helsinki Cultural Office
Rassegna stampa
01/06/2016 Mentelocale
15/11/2015 Revolart
09/06/2016 Klpteatro
14/11/2018 Theatrescu
01/07/2014 paneacqua culture
30/03/2014 Romor(s)cena
  • Previous ProjectChiudi gli occhi