chi siamo  |  produzioni  |  Quanto manca?
Spettacolo di animazione teatrale a distanza
dai 3 anni
60 minuti
DEBUTTO
2020

Sono aperte le audizioni per un concerto natalizio spettacolare!

È inverno, nevica, la stufa scoppietta e sulla piastra calda le bucce di mandarino riempiono l’aria di un intenso profumo speziato. Quanto manca a Natale? Si chiedono piccoli e buffi personaggi che aspettano con ansia il loro momento: la grande festa alla quale sono stati invitati come musicisti di uno strambo complesso musicale natalizio!

Ma chi sono questi strani personaggi? I protagonisti di questa storia sono i personaggi che abitano le casette del calendario dell’avvento, chiamati a formare la grande orchestra che eseguirà il più bel concerto di Natale di sempre!

Il tempo è quello magico dell’attesa; manca poco al Natale, e ogni giorno che passa porta in scena un nuovo personaggio che spunta dal calendario. Piccoli oggetti animati, tutti trepidanti di fare il loro ingresso in scena e formare la grande orchestra di Natale. Ma a loro serve un aiuto! Sono i piccoli spettatori di questa dolce storia, proprio i bambini, ad essere chiamati allora a partecipare e ad aiutare gli strani musicisti nel poetico intento di realizzare la più bella canzone del Natale mai esistita.

Lo spettacolo interattivo, realizzato sulle piattaforme digitali, coinvolge i bambini, che diventano così i musicisti di questa grande orchestra. Tutti i bambini sono collegati insieme, ognuno dalla propria abitazione, o insieme dalla propria classe. Lo spettacolo inizia con uno strano personaggio che anima gli abitanti delle casette del calendario dell’avvento. Poco a poco ogni bimbo viene invitato ad aiutare un personaggio e a suonare un piccolo strumento, utilizzando gli oggetti che ha in casa o in classe: un bicchiere pieno di acqua, un gioco di legno, un campanellino, insomma largo alla fantasia! Ma anche a suonare con le mani e a cantare con la voce per comporre insieme una bellissima e originale musica di Natale, fatta di zenzero e cannella, con qualche nota agrumata e spirito di gioia.

Lo spettacolo fonde il teatro d’oggetti con il teatro interattivo e l’animazione musicale. Alla fine i bambini tutti insieme formeranno la grande orchestra di Natale.

di e con Stefano Pirovano